Video tutorial 01 “La laringe”

Per studiare ecco 5 video animazione dove potete vedere l’organo che vi permette di cantare e di parlare.

Require Flash player

LA LARINGE

La laringe, organo della fonazione impari e mediano, è costituita da uno scheletro cartilagineo che con una serie di muscoli e con un rivestimento mucoso che tappezza le pareti interne va a costituire un organo cavo che continua con la trachea in basso e con la faringe in alto.

Lo scheletro cartilagineo è composto da sei cartilagini. Tre sono impari e tre sono pari e simmetriche. Le cartilagini impari sono la CRICOIDE, la TIROIDE e l’EPIGLOTTIDE. Quelle pari e simmetriche sono le ARITENOIDI, le CORNICULATE e le CUNEIFORMI. La cartilagine CRICOIDE posta immediatamente al di sopra della trachea, presenta la forma di un anello con castone con il cerchio rivolto in avanti e il castone posteriormente. Con il cerchio della CRICOIDE si articolano da entrambi i lati le corna inferiori della cartilagine tiroide che si trova al di sopra della CRICOIDE e ha la forma di un libro aperto verso l’interno. Nella cartilagine TIROIDE possiamo distinguere due lamine o ali della tiroide ciascuna con un corno superiore e uno inferiore. Sul castone cricoideo si articolano le due cartilagini aritenoidi che possono ruotare sia sull’asse sagittale che traverso avvicinandosi o allontanandosi tra di loro. Sulle aritenoidi si distinguono un prolungamento anteriore detto APOFISI VOCALE e uno posteriore detto APOFISI MUSCOLARE. Sull’apofisi vocale si inserisce la corda vocale.

Laringe

La cartilagine EPIGLOTTIDE ha la forma di una foglia il cui picciuolo si inserisce nell’angolo formato dalle due ali tiroidee ed è diretta in alto e indietro verso la base linguale. Facendo leva sul picciuolo l’epiglottide può spostarsi all’indietro chiudendo con meccanismo “a valvola” l’ingresso della laringe. Tale movimento avviene durante la deglutizione per cui il bolo alimentare può scivolare sull’epiglottide e prendere la strada dell’esofago senza penetrare nell’albero respiratorio. Sullo scheletro laringeo si inseriscono diversi muscoli che si suddividono in interni ed esterni. Tra i muscoli esterni, o estrinseci, troviamo, ai due lati della linea mediana i due muscoli CRICO-TIROIDEI formati ciascuno da un fascio verticale e uno obliquo e innervati dal ramo esterno del muscolo laringeo superiore. Tali muscoli, sottesi tra la CRICOIDE e la TIROIDE contraendosi le avvicinano in modo da tendere le corde vocali quando le aritenoidi si sono precedentemente avvicinate (ADDUZIONE). Sono pertanto detti “TENSORI ESTRINSECI DELLE CORDE VOCALI”. Ancora lateralmente si inseriscono sulle ali tiroidee i muscoli IO-TIROIDEI che sono sottesi tra l’OSSO IOIDE e la cartilagine TIROIDE e i muscoli STERNO-TIROIDEI che uniscono lo sterno con la TIROIDE. I primi due sollevano tutta la laringe i secondi due l’abbassano. Entrambi questi muscoli sono innervati dai nervi ipoglossi. Sui bordi posteriori delle due ali tiroidee si inseriscono i fasci del muscolo costrittore inferiore del faringe, innervato dal nervo glosso-faringeo, che unisce la laringe alla parete posteriore del faringe esposta posteriormente indietro la laringe “in toto”. I muscoli interni o intrinseci hanno una funzione diretta sulla fonazione e sono tutti pari e simmetrici ad eccezione del muscolo inter-aritenoideo che, sotteso tra le facce posteriori dalle due aritenoidi, contraendosi le avvicina

Il muscolo CRICO-ARITENOIDEO LATERALE è sotteso tra la faccia esterna dell’anello cricoideo e l’apofisi muscolare delle due aritenoidi. Contraendosi determina la rotazione verso l’interno delle aritenoidi provocando l’avvicinamento delle corde vocali sulla linea mediana (adduzione).

Il muscolo TIRO-ARITENOIDEO è sotteso tra l’APOFISI vocale delle aritenoidi e l’ANGOLO DIEDRO formato dalle due ali TIROIDEE. E’ costituito da due fasci paralleli (MUSCOLI TIROARITENOIDEO INTERNO ED ESTERNO) e forma il corpo della corda vocale (MUSCOLO VOCALE). Quando si contrae accorcia la corda vocale e la avvicina alla linea mediana (adduzione). I MUSCOLI CRICOARITENOIDEI POSTERIORI sono sottesi tra la faccia posteriore del CASTONE CRICOIDEO e l’APOFISI MUSCOLARE DELL’ARITENOIDE DELLO STESSO LATO. Sono gli unici che contraendosi allontanano le corde vocali dalla linea mediana (abduzione). Durante l’inspirazione aprono la glottide.

Tutti i muscoli instrinseci, anche quelli che producono movimenti antagonisti ricevono tutti la medesima innervazione (nervo laringeo inferiore o ricorrente). Il solo muscolo CRICO-TIROIDEO è innervato dal ramo esterno del nervo laringeo superiore. Il suo ramo interno è invece costituito da fibre esclusivamente sensitive.